Festival “Contrasti” 2015

Contrasti 2015 - MotoContrario - LocandinaContrasti 2015 – MotoContrario – Locandina

Dopo la fortunata prima edizione del Festival Contrasti, organizzato dall’Associazione e dall’Ensemble MotoContrario in collaborazione con il Castello del Buonconsiglio, che ha ricevuto molta attenzione di pubblico, da parte dei mezzi di comunicazione e della critica musicale, si presenta qui la seconda edizione del Festival:

1 – Sabato 14 marzo, Sala delle Marangonerie, Castello del Buonconsiglio – Doni e ridonazioni – (programma di sala)

2 – Sabato 11 aprile, Sala Fondazione Caritro – Musica e poesia – (programma di sala)

3 – Sabato 18 aprile, Sala Fondazione Caritro – Cattedrali sonore. Nuove architetture – (programma di sala)

4 – Venerdì 24 aprile, Sala Grande, Castello del Buonconsiglio – Musica e prima guerra mondiale – (programma di sala)

5 – Sabato 2 maggio, Sala Grande, Castello del Buonconsiglio – Musica e genere – (programma di sala)

6 – Venerdì 8 maggio, Sala Grande, Castello del Buonconsiglio – (programma di sala)

7 – Mercoledì 13 maggio, Sala Grande, Castello del Buonconsiglio – l’arco e il soffio – (programma di sala)

8 – Sabato 16 maggio, Sala Fondazione Caritro – Nouvelles aventures – (programma di sala)

9 – Venerdì 22 maggio, Sala Fondazione Caritro – Il punto e l’effusione – (programma di sala)

10 – Venerdì 5 giugno, Sala Fondazione Caritro – L’arsenale di Treviso – (programma di sala)

11 – Sabato 6 giugno, Sala Fondazione Caritro – International Call for Scores – (programma di sala)

12 – Sabato 13 giugno, Sala Fondazione Caritro – Slap – (programma di sala)

La prima edizione, svoltasi da aprile al giugno 2014 al Castello del Buonconsiglio, alla Sala Grande, si è definita in otto appuntamenti su tematiche del Novecento musicale e della musica contemporanea. Gli appuntamenti sono stati tematizzati e in alcuni casi hanno assunto rapporto con iniziative di mostre promosse dal Castello del Buonconsiglio (quella dedicata alla cultura russa e quella su Dosso Dossi).

Per la seconda edizione il programma si fa più articolato, proiettandosi anche nel centro della città, ma conservando un nucleo importante e centrale al Castello del Buonconsiglio.

Le caratteristiche principali del festival sono la proiezione di quanto anima l’associazione culturale che lo promuove, collettivo di artisti, compositori e interpreti, interessati all’indagine e alla ricerca musicale rispetto alle letterature del ‘900 e contemporanee.

Le linee tematiche scelte per l’edizione del 2015 del festival riguardano alcuni nuclei tematici di rilevante, oltre che attuale, interesse. Ne evidenziamo i principali:

– musica e prima guerra mondiale; – musica e genere; – sperimentazioni sonore, strumentali e elettroniche; – improvvisazione;

– confronti con interpreti ospiti; panorami attuali della sperimentazione – call for scores internazionale per nuove opere bandita dall’Associazione MotoContrario);

– musica e poesia.

Per rimanere al tema della call for scores, l’Associazione MotoContrario ha quest’anno emanato un bando volto a ottenere nuove opere, da integrare nel programma del festival. Sono pervenute oltre 450 opere da compositori provenienti da oltre 40 paesi. Uno spaccato significativo e denso delle creatività contemporanee sparse nel mondo. Si è proceduto quindi nella selezione delle opere vincitrici, che saranno interpretate in un concerto dedicato.

La panoramica delle sperimentazioni musicali è larga ed articolata, e testimonia una vitalità che continua a interessare la creatività musicale, nonostante le difficoltà che il messaggio avanguardista, o semplicemente innovatore, oggi incontra, in Italia come in altri paesi.

Il festival si articola in 12 concerti: 5 tra questi sono collocati al Castello del Buonconsiglio, sede storica del festival, mentre gli altri 7 si svolgeranno in presso la Sala della Fondazione Caritro, nel cuore del centro storico della città. Ciò nella volontà sia di preservare l’origine del festival, legata al Castello quale spazio ricco di implicazioni, nel testimoniare un transito dalle vestigia storiche verso le dinamiche attuali dell’arte, sia di incontrare nuovi pubblici, di animare ulteriori spazi in città, stimolando attenzione verso la contemporaneità musicale.

Accanto ai concerti viene presentato un programma di incontri con autori, presentazioni di volumi, tavole rotonde, dibattiti e conferenze, che vengono a incrociare alcuni dei temi sollevati nell’ambito del festival. Si tengono nella stessa giornata degli eventi, o costituiscono un antecedente, che apre alla conoscenza del tema, suggerisce elementi di confronto e di discussione. Accanto alla ricerca vissuta tutta in termini sonori, si dà anche questo spazio, della riflessione e della discussione, della traduzione sul piano di una diversa e altra comunicazione. Ciò nella consapevolezza che l’arte deve sapersi tradurre in molte forme e diventare elemento di circolazione sociale, questione, problema e interrogazione.

Rispetto all’aspetto della discussione dei contenuti culturali che i concerti come gli incontri preliminari intendono attivare, si propone come utile,una fase di dibattito che viene programmata, tra gli incontri e i concerti, prevedendo, inoltre, un momento eno-gastronomico, atto a favorire l’incontro e il dialogo tra i presenti.

In rapporto a ciò si intende promuovere presenza di prodotti locali biologici e a chilometro zero, per favorire un consumo alimentare sano e consapevole, sotto il profilo della salute come anche dell’impatto ecologico per l’ambiente.